L’identità

Spettacoli al tramonto

Bologna, luglio 2017

laboratori, drammaturgia, scelte musicali, regia di Enzo Vetrano e Stefano Randisi

progetto realizzato da Le Tre Corde con il contributo di Assessorato alla Cultura del Comune di Bologna nell’ambito di Best - La Cultura si fa spazio
  • lunedì 3 luglio ore 20 - Villa delle Rose - Quartiere Saragozza: “La follia” con Enzo Vetrano e Stefano Randisi
  • giovedì 6 luglio ore 20 - Piazza dei Colori - Quartiere S. Vitale: “L’identità” con la partecipazione di Elena Bucci
  • lunedì 10 luglio ore 20 - Giardino Emilio Alessandrini - Quartiere Savena: “La storia” con la partecipazione di Giovanni Moschella, Enzo Vetrano e Stefano Randisi
  • giovedì 13 luglio ore 20 - Parco Pier Paolo Pasolini - Quartiere San Donato: “La poesia” con Enzo Vetrano e Stefano Randisi
e con:
Patrizia Ama, Letizia Bassi, Gianluca Famulari, Cristina Gallingani, Valda Garuti, Virna Gioiellieri, Valentina Laudadio, Costanza Minafra, Vania Moretti, Paolo Pagani, Beatrice Paoletti, Agostino Rocca, Olesia Stratin, Luigi Tranchini, Lina Velardi, Stefania Marinaccio (canto).

I quattro percorsi teatrali tematici nascono da un laboratorio diretto da Randisi e Vetrano a partire dal mese di aprile 2017 presso il Teatro Lolli di Imola sotto l’egida dell’Associazione Acqua di terra/Terra di luna e con il supporto tecnico e logistico dell’Associazione T.I.L.T. di Imola. La Rassegna Bolognese si arricchisce della partecipazione di Elena Bucci, Giovanni Moschella e degli stessi Vetrano e Randisi.

L'identità” tratta il tema della memoria personale e porta alla luce frammenti di vita dei partecipanti al laboratorio: ricordi importanti, dolorosi o gioiosi, con la partecipazione di Jean Mbouale Basse, un rifugiato camerunese che ci fa conoscere la sua storia, in un luogo significativo come Piazza dei Colori, dove le identità di molti bolognesi hanno oggi stretto contatto con quelle di numerosi immigrati.
A questa prima parte di memorie si collega l’intervento di Elena Bucci, che ci racconta identità ed esistenze in bilico tra realtà e immaginazione in un viaggio che intreccia la sua autobiografia a quella di personaggi che ha incontrato nella sua terra di Romagna.