ITC


Il 18 gennaio avevamo un compito difficile: ritrovare Nella lingua e nella spada, ispirato alla vita e alle opere di Oriana Fallaci e Alekos Panagulis con le musiche originali di Luigi Ceccarelli, ma senza la presenza di Luigi e dei musicisti. Erano ancora vive le sensazioni del debutto a Napoli Teatro Festival e a Ravenna Festival, il ricordo dell’accoglienza entusiasta del pubblico. Avremmo ritrovato le domande brucianti, la storia, le emozioni, il ritmo, il suono? Sarei riuscita, da sola, ad evocare le molte presenze e le molte anime di questo melologo? 
Il lavoro sapiente di Luigi Ceccarelli, la creatività telepatica di Raffaele Bassetti, la sensibilità spaziale e visiva di Loredana Oddone, la dedizione di Nicoletta Fabbri, mi hanno aiutata a creare uno spettacolo nuovo al quale il numeroso e vivacissimo pubblico dell’ITC di San Lazzaro ha reagito con passione partecipando compatto anche al bell’incontro finale.
Abbiamo potuto provare nel Teatro Comunale di Russi che ci sostiene e nello spazio dell’ITC, avendo così tutto il tempo di trasformare il lavoro.
Nicola e tutto il gruppo del Teatro dell’Argine sono stati i primi a volere questo spettacolo e ci hanno sostenuto in ogni passaggio con cura, generosità, comprensione ed un’impeccabile qualità dell’accoglienza. Abbiamo scambiato pensieri, sogni, desideri, ci siamo confrontati sulle difficoltà sempre mutevoli del nostro lavoro, che però evaporano come nebbia quando ci si trova davanti alla forza del teatro e degli incontri. Ancora una volta ho il piacere di dire grazie.

18 gennaio 2020, ITC Teatro, San Lazzaro di Savena (BO) 

NELLA LINGUA E NELLA SPADA in solo

un progetto di musica e teatro ispirato alle vite e alle opere di Oriana Fallaci e di Aléxandros Panagulis
elaborazione drammaturgica, regia e interpretazione Elena Bucci


musica in playback di Luigi Ceccarelli con registrazioni di Michele Rabbia e Paolo Ravaglia - disegno luci Loredana Oddone - cura e regia del suono Raffaele Bassetti - assistenti all’allestimento Nicoletta Fabbri, Beatrice Moncada - scena Nomadea, Loredana Oddone - costumi Nomadea, Marta Benini e Manuela Monti - macchinismo Enrico Berini - foto Luca Concas, Salvatore Pastore, Patrizia Piccino - documentazione video Stefano Bisulli
si ringrazia il Teatro Comunale di Russi per l'ospitalità

versione in solo dell'omonimo spettacolo [scheda]

18 gennaio 2020, ore 21, ITC Teatro, San Lazzaro di Savena (BO)
(al termine incontro con Elena Bucci)

Crema e Cervignano

Doppio salto mortale: dopo due anni e a un solo giorno dal
riallestimento dell’amato “Ottocento” a Russi, il 12 gennaio abbiamo ripreso “La pazzia di Isabella” nell’affascinante Teatro San Domenico di Crema festeggiati da un pubblico numeroso ed entusiasta, molto incuriosito da questa storia. Ci sentiamo dentro il presente eppure vicini ai comici di un tempo.

12 gennaio 2020, Fondazione Teatro San Domenico, Crema

Continua la magia de “La pazzia” che ci accompagna al 2004: il 15 gennaio torniamo nell’amato e
accogliente Friuli dove ritroviamo allievi e amici e, come sempre accade qui, incontriamo nuove belle persone schiette, bravissime e innamorate della loro terra, da coloro che sanno prendersi cura di un teatro pieno di pubblico felice a coloro che sanno come dare felicità a tavola, aspettandoci fino a tarda notte. Grazie, a presto.

15 gennaio, Cervignano del Friuli, Teatro Pasolini - CSS

Nebbia







Cartoline romagnole dall’inverno di Angela ed Elena.