PREMI UBU 2016

A Elena Bucci il riconoscimento come migliore attrice della 39° edizione del Premio

«Un po' stordita dalla mia fortuna e tra qualche capriola di gioia, ringrazio con tutto il cuore chi ha voluto darmi questo Premio, che mi incoraggia a future ardite visioni e allo stesso tempo mi evoca personalità, volti, spettacoli, progetti che sono emozionanti memorie e storie del teatro. Mi parla del mistero e della grazia del nostro mestiere e del suo gioco che sempre con stupore si rinnova mentre si innesta in una tradizione antica che si perde nel tempo. Riporta in luce il desiderio di incontrarsi e lavorare insieme in nome del valore e del piacere dell’arte nella vita di tutti e di ogni giorno.
Lo dedico quindi, grata a chi mi ha concesso di trovarmi in tanto straordinaria compagnia, a chi non c'è più ma resta nella maestria, a chi mi ha accompagnato e sostenuto fino a qui con qualità e dedizione, a chi lavora con coraggio e passione nella luce e in ombra e a chi ancora non c'è, ma porterà con sé il teatro del futuro.» (Elena Bucci)

(15.01.2017) La premiazione della trentanovesima edizione dei Premi Ubu, curata dall’Associazione Ubu per Franco Quadri ubuperfq.it, con il patrocinio e contributo del Comune di Milano e in collaborazione con Ateatro e Il tamburo di Kattrin, si è svolta ieri a Milano, negli studi Rai di Piazza Verdi, a cura di Elio Sabella.
Il Premio Ubu per il teatro – l’unico realizzato totalmente in forma di referendum, da 39 anni – è, storicamente, un riconoscimento dallo sguardo lungo, che cerca di individuare non solo il meglio che c’è, ma quello che verrà, aprendosi alle nuove prospettive. I premi sono stati decretati dai voti di una giuria di 59 referendari, tra critici e studiosi teatrali e abbracciano diversi ruoli del teatro, dalla regia agli attori e attrici, dalla scenografia alla drammaturgia contemporanea, fino allo spettacolo dell’anno e ai ‘premi speciali’, destinati a segnalare realtà trasversali, non contemplate dalle altre categorie.
Latella, Tiezzi, Pierobon, Bucci, Scimone, Granata, Valenti, Avitabile, Fiorito, Fabre, Malcovati, Titivillus, L’arboreto e i 16 giovani attori di Santa Estasi: ecco i vincitori delle 12 categorie e dei 3 premi speciali consegnati per la prima volta in diretta radiofonica. Quindici gruppi d’ascolto dal Friuli alla Sicilia e un brano originale composto appositamente per I Premi Ubu da Valerio Vigliar: ‘Qui è sempre alba’. Premio “Franco Quadri” al Collettivo dell’Angelo Mai.

La trasmissione si può riascoltare: Radio3 Rai - Piazza Verdi, 14 gennaio 2017