SONHOS IN TOUR

stage residenziale e intensivo condotto da Elena Bucci

nell’ambito del Festival “Di umanità, si tratta” VI ed.

Centro Teatrale Umbro, Gubbio - 18-22 luglio 2013

Uno stage di scrittura scenica nel quale si tratteranno questioni tecniche e creative sull'arte dell'attore autore.


Pensiamo che l’arte in genere e l’arte teatrale in particolare, debbano continuamente interrogarsi sul loro ruolo, specialmente in un momento storico come questo nel quale i rapidi mutamenti di ordine economico, culturale, etico ed etnico rischiano di travolgere il senso stesso di parole come comunità, condivisione, solidarietà, catarsi.
Il teatro rimane uno di pochi luoghi dove si celebrano riti collettivi e nel quale ci si possa riconoscere in un mito, inteso come racconto di sé, di un'epoca, di grandi eventi simbolici, ma anche di vite sconosciute e di atti e fatti che non sono narrati dalla storia ufficiale ma che sono la tessitura della memoria di paesi e città.
Andremo a studiare sia i meccanismi della tragedia, attingendo agli antichi testi greci come ai grandi affreschi contemporanei, sia i meccanismi antichissimi della farsa e della comicità e le loro declinazioni al presente. Questo richiamo ad un passato misterioso dal quale sentiamo di provenire, ci permette di trovare un immaginario comune sul quale innestare il linguaggio contemporaneo e le inedite domande del presente.
Niente di nostalgico o filologico, ma molte domande su quanto si sia perduto e quanto conquistato, sul diritto-dovere di essere responsabili dell’estetica e dell’etica del tempo nel quale si vive e intorno a una ricerca sul mito e sul rito che raccolga gli esiti più diversi, bizzarri, liberi e autentici, mentre vediamo dissolversi un patrimonio di cultura, diritti e riferimenti che pensavamo di avere una volta per tutte acquisiti. Per dire questo andiamo in cerca di una scrittura che partecipi di molti linguaggi e che, pur comprensibile a tutti, possa ospitare anche sottigliezze e libertà, azzardi e follie.